Francesca Valenti agli ex assessori che la accusano: “Risponderò in consiglio, capisco l’amarezza di chi lascia l’assessorato”

Hanno letto: 771

Agli ex assessori che questa mattina l’hanno accusata di mancanza di autorevolezza e di avere azzerato la giunta sulla base di “precise indicazioni provenienti da alcune forze politiche della coalizione”, il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, assicura che darà una risposta in consiglio comunale. A Risoluto.it anticipa: “Capisco la delusione e l’amarezza di chi ha dovuto lasciare il ruolo di assessore”. Questo anticipo di risposta da parte di Francesca Valenti potrebbe annunciare anche toni diversi in consiglio comunale da parte del primo cittadino rispetto al profilo che ha tenuto nelle interviste subito dopo l’azzeramento. Insomma, il sindaco questa volta, dopo aver subito un duro attacco da tutti gli assessori che aveva nominato un anno e mezzo fa, potrebbe dire altro, parlare di rapporti tra assessori, del clima che c’era in giunta. In ogni caso, alla luce di attacchi ben precisi da parte degli ex assessori che scrivono “lanciare accuse del tutto infondate e generiche senza specificare eventuali responsabilità, non è accettabile né etico”, il sindaco non potrà che lasciare da parte il fioretto e mettere in campo la spada. Questa volta gli argomenti devono essere forti. Sul piano politico c’è un’altra novità. Pur senza dichiarazioni ufficiali di fuoriuscita dalla maggioranza da parte di Paolo Mandracchia non sembra proprio possibile che chi scrive di avere subito una lesione della propria dignità nei prossimi tre anni e mezzo possa sostenere Francesca Valenti.