Il ghiaccio …quello della pista di pattinaggio divide la politica a Sciacca

Hanno letto: 493

Dopo l’interrogazione presentata ieri dall’opposizione del centrodestra dove si richiedevano alcuni chiarimenti sulla scelta di finanziare quest’anno tra le iniziative natalizie da parte dell’amministrazione una pista di pattinaggio collocata in piazza Saverio Friscia, si registrano ancora delle prese di posizione da parte della stessa maggioranza.

In particolare, è stata proprio la sindaca Francesca Valenti sul suo profilo Facebook ad ironizzare sulla richiesta dell’opposizione di conoscere come mai l’amministrazione abbia optato per una pista di ghiaccio sintetico e non per una vera pista.

“Il centrodestra – ha scritto la prima cittadina-  lamenta il materiale utilizzato per la pista di pattinaggio in Piazza Saverio Friscia. “Tranquilli……….  – ha ironizzato la sindaca rivolgendosi all’opposizione e facendo riferimento alle temperature rigide delle ultime ore – ci stiamo organizzando……..già la temperatura sta scendendo………L’anno prossimo avremo una pista di pattinaggio in ghiaccio naturale”.

Ma questa mattina anche il gruppo consiliare del Pd è tornato sulla questione con una nota di replica entrando nel merito del materiale utilizzato e contestato: “Ci sembra patetica la polemica sulla composizione e sulle caratteristiche tecniche di questa pista di ghiaccio sintetico – scrivono –  Ancora una volta il morbo della “Tuttologia” ha colpito i nostri amici del centro-destra, i quali, a seconda delle convenienze del momento, si trasformano in esperti di tutto lo scibile umano!!Ci limitiamo ad evidenziare, in questa nota, come il ghiaccio sintetico, utilizzato per evidenti difficoltà meteorologiche, legate al nostro clima, incompatibile con il ghiaccio normale, per la pista di ghiaccio montata a Sciacca è lo stesso, identico, ghiaccio sintetico utilizzato nelle ultime Olimpiadi invernali, dagli organizzatori del Comitato Olimpico internazionale…a meno che anche il CONI fosse in combutta con il sindaco Valenti!”.

Mentre nel resto dell’isola il ghiaccio di cui si parla in queste ore è quello sceso con l’ondata di freddo eccezionale, a Sciacca invece si disquisisce su quello finto della pista di pattinaggio tanta discussa e contestata.