La Valenti come “Il Blasco”, all’indomani del consiglio di fuoco:”Eh già…ma sono ancora qua”

Hanno letto: 1515

La giornata della sindaca Francesca Valenti è iniziata con un commento affidato a Facebook. All’indomani della rovente seduta del consiglio comunale con al centro il dibattito politico dopo l’azzeramento della Giunta, la prima cittadina ha postato una frase citando il testo di una canzone del rocker Vasco Rossi.

Si tratta di una vera e propria svolta pop nella comunicazione della professoressa Valenti che in precedenza, si era affidata a citazioni latine per commentare e dire la sua sulla vita politica. Dai giuristi ai grandi filosofi, la Valenti in passato ha sempre preferito le frasi dotte e colte, certo non di immediata comprensione per gli utenti della rete.

D’altronde era stata la prima cittadina in diverse interviste , per spiegare le ragioni della “terapia d’urto” da lei voluta e che poi ha portato all’integrale sostituzione della giunta, a fare mea culpa nel difettare in alcuni problemi di comunicazione alla città. Certo però che il passo ora è segnato dalla profondità delle parole di Sant’Agostino, prese in prestito in altri momenti, a quelle più dirette e immediate del Blasco.

“Eh già. Sembrava la fine del mondo. Ma sono ancora qua”: ha scritto la Valenti stamattina sul suo profilo social riferendosi chiaramente a quello che era stato preannunciato come uno scontro dai toni molto accesi che poi così si è rivelato nelle dinamiche della discussione tra i componenti del consiglio, ma che oggi la sindaca tende a sminuire con la constatazione che la sua attività amministrativa va comunque avanti.

La frase, per certi aspetti beffarda e sardonica, della sindaca su Facebook, non è di certo passata inosservata e sono tanti gli “amici”  che hanno poi a loro volta commentato e detto la loro tra incitazioni a proseguire.