Nota politica del consigliere Monte che bacchetta ancora la Valenti: “Serve un rilancio culturale e turistico per la citta’”

Hanno letto: 322

La nota del consigliere Salvatore Monte di oggi ha il carattere generale di considerazioni su piu’ problemi:”Il 2019 ha iniziato – scrive Monte – il suo regolare corso. E’ palese che il 2018, appena trascorso, non sia stato, per la nostra città, un anno particolarmente florido. Lo testimoniano gli innumerevoli problemi che hanno caratterizzato e continuano a caratterizzare, la nostra cittadina”.

A caratterizzare il bilancio poco florido dell’anno appena trascorso e’ anche come evidenzia l’ex amministratore il dato relativo all’’affluenza turistica.

“Credo opportuno e giusto che l’amministrazione in carica, guidata da Francesca Valenti – evidenzia – assuma finalmente e senza porre tempo in mezzo, delle iniziative finalizzate alla reale concreta necessità di dare risposte al nostro territorio. Necessita infatti, in primis, un rilancio turistico e culturale. Turismo e cultura hanno rappresentato per anni un possibile momento di sviluppo per questa città. E’ innegabile che l’anno appena trascorso abbia gettato nello sconforto gran parte delle attività ricettive, per non parlare delle attività commerciali del centro storico che attendono, da tempo, una seria programmazione capace di catalizzare maggiori presenze nell’intero anello del centro antico cittadino”

L’ ex assessore  auspica che il sindaco e l’Assessore al turismo convochino, in breve tempo, il tavolo tecnico dell’imposta di soggiorno al fine di concordare, magari per una volta, le scelte programmatiche legate allo sviluppo turistico. La città ha la seria necessità di essere promossa. Ovunque ed in qualunque modo. Le attività ricettive devono poter trovare una seria interlocuzione con l’Amministrazione e progettare, insieme, l’intero anno”.

Monte entra poi nello specifico del Carnevale: “ha l’esigenza di essere promosso. La festa è alle porte e di promozione non se ne parla. E non si pensi che l’inserimento nel calendario dei grandi eventi della regione Sicilia sia la soluzione al problema dell’urgenza di una degna campagna pubblicitaria. Ho notato che l’amministrazione ha rispolverato un modello organizzativo, legato alla nota kermesse cittadina, ideato e testato dal sottoscritto nel 2014. Vedremo i risultati sul campo”.
“Sia, inoltre, l’anno – si augura Monte – in cui si potrà riattivare il teatro, struttura incompleta ma operativa che ha subito più di un atto vandalico. Vederlo in quelle condizioni è una vergogna senza fine, uno schiaffo a tutti coloro che vivono d’arte o la professano per hobby”.

Monte poi aggiunge e conclude: “Tempo dell’improvvisazione, per un’amministrazione eletta nel giugno del 2017, è ormai inaccettabile. Certi atteggiamenti, portati avanti da alcuni componenti dell’attuale amministrazione, hanno il sapore di un continuo spot elettorale di una campagna politica mai conclusa. E’ il tempo delle risposte, è il tempo di far capire quanto il progetto politico di Francesca Valenti gioverà o meno nel libro della storia politico amministrativa della nostra citta’”.