Per Carmela Santangelo il sindaco Valenti “ha ingannato la città” e il centrodestra attacca il presidente del consiglio Montalbano: “Incapace di gestire i lavori”

Hanno letto: 816

Al Comune di Sciacca la tensione si taglia con il coltello e Carmela Santangelo, che ieri sera in consiglio comunale ha annunciato di lasciare la maggioranza accusando il sindaco, Francesca Valenti, di avere “ingannato la città”, oggi, a Risoluto.it, ribadisce le sue accuse anzi rincara la dose. Il centrodestra, invece, attacca pesantemente il presidente del consiglio comunale, Pasquale Montalbano: “Un presidente ingabbiato dalla maggioranza e che si è dimostrato più volte incapace di gestire i lavori d’aula ed il dibattito ad essi connessi. Ieri sera però abbiamo toccato il fondo. Non era mai capitato che un presidente del Consiglio chiedesse, personalmente, la verifica del numero legale in aula – aggiungono dal centrodestra – a seguito della fuoriuscita della maggioranza, maggioranza che avendo dimenticato di appurare il numero legale e far saltare la seduta, ha delegato il suo presidente a rompere gli schemi e precipitare nel baratro del non essere super partes”.