Prima volta in consiglio della giunta Valenti Bis, clima teso e maggioranza sempre più sgretolata

Hanno letto: 624

Un esordio dal clima tesissimo. I cinque nuovi assessori comunali hanno fatto il loro ingresso in sala Falcone Borsellino con un’atmosfera quasi surreale con l’ex vice sindaco e consigliere comunale, Filippo Bellanca provocatoriamente seduto tra la stampa.

Una seduta, quella di stasera, che si è aperta con il ricordo all’ex sindaco Michele Marciante recentemente venuto a mancare e citato dalle parole del primo cittadino. Sindaca che ha successivamente  presentato la nuova composizione di giunta per poi procedere alla lettura delle singole deleghe assessoriali assegnate.

E’ stato il dibattito politico in apertura a far registrare però l’apice della serata con le dichiarazioni del consigliere comunale, Carmela Santangelo che si è resa indipendente dalla maggioranza e abbandonando il gruppo “Nostra Sciacca”.

“Non condiviso il suo gioco al rilancio – ha detto la consigliera rivolgendosi direttamente alla sindaca – con il suo fare ha annullato il giuramento di fedeltà politica al mandato popolare e ogni progettualità preesistente. Il suo comportamento potrebbe trovare giustificazione in una sollecitazione esterna per cui ella sarebbe un esecutore passivo”.

Quello di Carmela Santangelo è stato soltanto l’ultimo degli abbandoni della maggioranza. Dapprima Valeria Gulotta e successivamente Cinzi Deliberto, appena qualche giorno fa, si erano dichiarate indipendenti andando ad affollare il già numeroso gruppo misto.

Una maggioranza sempre più destrutturata, che ha perso pedine importanti e che rischia ora di sgretolarsi sempre più.