Terme, parla Fabrizio Di Paola: “Accelerazione sospetta, ma senza le stufe non ha senso”

Risoluto.it l’ex sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola definisce “sospetta” l’accelerazione impressa dal Governo della Regione in merito al presunto imminente trasferimento dei beni del patrimonio termale saccense al Comune. Si dice, poi, assai perplesso in ordine alla ipotesi che ad essere trasferiti sia solo una parte dei beni e non, per esempio, le stufe vaporose. “Non vedo alternativa ad un bando unico per l’individuazione del privato”, ha detto. Infine Di Paola invita l’attuale sindaco alla massima prudenza in merito alla sottoscrizione di un atto di concessione che potrebbe anche prevedere obblighi da parte del Comune in merito alla possibile custodia e ristrutturazione del bene.