Calci e pugni alla moglie, operaio arrestato dai carabinieri ad Agrigento

Hanno letto: 169

Un brutto episodio di maltrattamenti si è verificato nelle ultime ore nella città di Agrigento. La triste vicenda ha in particolare riguardato un operaio, F.P., 42 enne, già noto alle forze dell’ordine, il quale, per alcune incomprensioni con la propria moglie, ha deciso di malmenarla. Infatti, i carabinieri della stazione di Villaseta, mentre stavano svolgendo un servizio di pattuglia, allertati telefonicamente da alcuni passanti che avevano udito delle urla provenire da un’abitazione, si sono subito precipitati in via delle Pelagie, sorprendendo dentro casa l’uomo mentre stava ancora colpendo violentemente la moglie, con calci e pugni al volto, bloccandolo immediatamente ed impedendo così il peggio. A quel punto, sono subito scattate le manette ai polsi dell’individuo, con l’accusa di “Maltrattamenti contro familiari e lesioni personali”. La donna, purtroppo, ha riportato serie ferite al capo ed al volto ma non versa in pericolo di vita.

Il 42 enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato subito ristretto agli arresti domiciliari.