Forte scossa di terremoto sveglia la Sicilia orientale, paura e gente in strada

Hanno letto: 1141

Nel cuore della notte la terra ha tremato con una certa intensita’ nel catanese. Epicentro il comune di Biancavilla di  Licodia ma la scossa piu’ forte 4.8 poi altre tre scosse minori si sono sentite in tutta la provincia di Catania e quelle di Siracusa e Messina.

La scossa ha provocato il crollo di cornicioni, nella chiesa di Santa Maria di Licodia e a Palazzo Ardizzone, ex sede del municipio, e di antiche case rurali ma non, secondo i primi accertamenti dei vigili del fuoco, crolli di edifici. Adrano e Biancavilla i paesi maggiormente interessati, dove si registrano dei crolli di cornicioni. I cittadini dei tre Comuni sono usciti dalle loro abitazioni e sono scesi in strada e la Protezione civile locale ha già provveduto a transennare alcune zone.