Indagini della Corte dei Conti sui canoni dei lidi demaniali siciliani

Hanno letto: 43

Su richiesta della procura contabile, la Guardia di Finanza e la Capitaneria di porto oggi si sono recati alla Ragioneria generale della Regione e all’assessorato all’Ambiente per acquisire documenti sulla gestione delle spiagge siciliane. La Corte dei conti ha aperto un’indagine sui canoni demaniali marittimi in Sicilia.

Si stabiliranno tramite le indagini, eventuali responsabilità amministrative e contabili sui canoni. L’operazione è ancora in corso. Per la Federazione italiana imprese balneari, ammontano ad almeno 40 milioni, negli ultimi anni, i mancati introiti dei canoni demaniali.