Case popolari di Ribera, il commissario dello Iacp: “Entro maggio i lavori partiranno”

Hanno letto: 267

Entro maggio inizieranno i lavori di demolizione e ricostruzione degli alloggi popolari di largo Martiri di via Fani a Ribera. Lo ha detto stamattina nella sala convegni del comune di ribera, durante il nuovo atteso incontro tra i residenti e il vertice dello IACP di agrigento, Il commissario straordinario dell’ente Gioacchino Pontillo. Non sono mancati momenti di tensione, con alcuni dei rappresentanti delle 60 famiglie interessate che hanno accusato il funzionario di essere a capo di un ente che è stato soltanto protagonista di lungaggini burocratiche, visto che sono trascorsi ormai 6 anni da quando queste famiglie furono costrette ad abbandonare gli alloggi, situati nel quartiere San Francesco e oggi occupate, in un ambito che non offre alcuna garanzia igienico sanitaria, da alcuni immigrati. Presente alla riunione anche l’attuale direttore generale dello Iacp, la riberese Antonella Siracusa. Perfino lei è finita nel mirino delle critiche. “Se entro maggio i lavori non partiranno, per come ci è stato detto, quereleremo i vertici dello Iacp”, ha detto il sindaco Carmelo Pace. “Siamo pronti ad andare ad Agrigento ad occupare i locali per protesta”, hanno aggiunto i titolari degli alloggi.