Padre Pietro dopo 43 anni lascia la chiesa dei Cappuccini: “Per me una partenza dolorosa, mi sento saccense a tutti gli effetti”

Era arrivato a Sciacca da novello sacerdote, aveva appena 27 anni. Quando padre Pietro mise piedi per la prima volta nella chiesa dei Cappuccini, lo stesso edificio non esisteva, vi era soltanto il vecchio convento.

“Tutta la mia vita – ha detto in un’intervista a Risoluto.it – è legata a questa parrocchia e alla Madonna di Fatima”.

Padre Pietro sarà trasferito a San Giovanni Gemini. Per la sua partenza da Sciacca nessuna cerimonia ufficiale così come da lui espressamente richiesto: “Preferisco andare via in silenzio portando con me i tanti ricordi, sono molto emotivo e non reggerei ad un momento di saluto dalla mia comunità e dai miei fedeli”.

Padre Pietro nel corso dell’intervista ha anche parlato delle evoluzioni della comunità e della città in questi ha preferito non commentare sulla prima unione civile che si è celebrata giusto ieri a Sciacca.