Randagismo a Sciacca, l’associazione Anta: “Ancora nessuna firma del protocollo d’intesa, ci riferiscono per l’emergenza rifiuti”

In attesa dell’arrivo a Sciacca dell’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, per affrontare la problematica randagismo, si registra la presa di posizione dell’Anta che evidenzia la mancata firma del protocollo d’intesa tra il Comune e le associazioni animaliste. “Ci dicono per l’emergenza rifiuti”, afferma Anna Maria Friscia. Intanto, l’associazione Mizzica, impegnata in un’intensa attività per trovare le soluzioni adeguate in materia di randagismo, esprime soddisfazione per l’arrivo a Sciacca dell’assessore regionale alla Sanità e ricorda “la richiesta ufficiale presentata da Mizzica il 5 giugno scorso – un tavolo di confronto sul tema con il deputato del Partito Democratico Michele Catanzaro, come componente della commissione speciale sul randagismo all’ARS – e i successivi confronti privati che hanno avuto riscontro positivo”. “Era indubbiamente necessario continuare quel percorso concreto, pragmatico e propositivo – aggiungono da Mizzica – insieme a chi ha l’opportunità di dare risposte alla città e al territorio, operando, insieme ai sindaci, anche nella commissione speciale sul tema promossa dalla Regione Sicilia”.