16.5 C
Comune di Sciacca

Concluso l’Etna Wine Forum a Biancavilla, assegnati i riconoscimenti

Pubblicato:

Si e’ svolta a Biancavilla la seconda edizione dell’Etna
Wine Forum. Un binomio inossidabile quello del rapporto tra il vulcano attivo più alto d’Europa e la viticoltura che qui regna da secoli. L’evento è stato l’occasione per assegnare dei riconoscimenti ai migliori vini con l’Etna Wine Contest al termine delle giornate di
degustazione, assaggi e di esami sensoriali attenti.

Una giuria di esperti sommelier, assaggiatori, giornalisti e critici enologici ha avuto il compito di selezionare i migliori vini annunciati durante la cerimonia di premiazione a Villa delle Favare.
La prima edizione dell’Etna Wine Contest, coordinata dal Consigliere Nazionale Onav Danilo Trapanotto, ha visto alternarsi di diversi degustatori e assaggiatori provenienti da tutta Italia.

“I vini dell’Etna non sono più una sorpresa – racconta il maestro assaggiatore tantissima qualità è emersa nel calice durante gli assaggi di questi giorni frutto di un dialogo e di un approfondimento specifico anche grazie agli altri critici provenienti da altre regioni d’italia,
L’Etna è davvero una terra di straordinario potenziale enologico ed i premiati ne sono gli ambasciatori”.
L’evento, voluto dal Comune di Biancavilla è stato realizzato con il contributo dell’Assessorato dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e
della pesca mediterranea, ecco i riconoscimenti assegnati al termine di diverse degustazioni ed assaggi alla cieca. Questi i riconoscimenti assegnati:
Miglior Etna Bianco: N’ettaro Etna Bianco 2022 – Masseria Setteporte
Miglior Etna Rosato: Etna Rosato  2022 – Cantine Patria
Miglior Etna Rosso: Passorosso 2021 – Franchetti
Miglior Spumante dell’Etna: Etna Spumante Rosato DOC Metodo Classico Brut 2020 – Cantine Nicosia
Imprenditoria femminile: Enrica Camarda
Imprenditoria Giovanile: Giacomo e Fabrizio Tenute Foti Randazzese
Cantina Ospite: Caravaglio con la Malvasia delle Lipari.

Un’edizione che nasce per mettere in evidenza il talento degli enologi locali e promuovere la conoscenza dei vini prodotti nella regione: l’evento ha offerto anche una serie di degustazioni e seminari che hanno permesso ai partecipanti di approfondire la loro comprensione dei vini dell’Etna: “L’attenzione sui vini del nostro
territorio è in continua crescita – sottolinea il Sindaco Antonio Bonanno – Biancavilla vuole riaffermare il suo ruolo nel mondo del vino di qualità e l’Etna oggi è punto di riferimento per tutta la nostra isola”.
Alle diverse degustazioni hanno partecipati giornalisti, sommelier,assaggiatori e critici enologici, i premi sono stati assegnati da Danilo Trapanotto, Monica Coluccia, Vincenzo Vasta, Emanuele Gobbi, Caterina Adragna, Maurizio Valeriani.

Cantine presenti: Le due Tenute, Terrafusa, Tenuta del Vallone
Rosso, Grottafumata, Podere dell’Etna segreta, Terre di Montalto,
Masseria Setteporte, Tenuta di Fessina, Pietrardita, Vigne di confine,
Foti Randazzese, Travaglianti, Serafica Terra di Olio e Vino, Planeta;
Alessandro Serughetti, Barone Beneventano della Corte, Nicosia, Stanza
Terrena, Enrica Camarda, Passopisciaro, Murgo, Generazione Alessandro,
Tornatore, Eudes, CVA, Feudo Cavaliere, Firriato, Terra Costantino,
Fischetti, Giovinco, La Gelsomina – Tenute Orestiadi, Duca di
Salaparuta, Mandrarossa, Patria, Caravaglio.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img