Dovevano essere ritirati i cassonetti nella contrada Guardabasso-Tabasi di Sciacca e invece arrivano anche i cani randagi

467

E’ a rischio l’accesso all’ospedale di Sciacca dall’ingresso di contrada Guardabasso-Tabasi. Non sono stati rimossi i cassonetti per i rifiuti e ci sono anche cani randagi che non gradiscono la presenza di chi si avvicina alla zona. E’ stato verificato questa mattina con i cani che abbaiavano, lanciandosi all’inseguimento delle auto che transitavano nella zona.

La questione principale, però, riguarda la presenza dei cassonetti la cui rimozione è già stata più volte sollecitata dal comitato di quartiere guidato da Flavio Bono. Vero è che la zona non rientra nel piano Aro per la raccolta porta a porta, ma era così anche per la contrada Foggia e questa parte della città merita altrettanta attenzione. E, invece, arrivano da ogni parte della città a conferire i rifiuti nei cassonetti, ma li abbandonano anche per strada. Insomma, una discarica a cielo aperto a pochi metri dall’ospedale. E con la presenza dei cani randagi. C’è un danno all’immagine della città, un rischio di carattere iginico-sanitario per quest’immondizia che rimane nei cassonetti perchè la gente non rispetta neanche gli orari di conferimento (per chi risiede in altre zone della città c’è un divieto a conferirla) e un rischio per l’incolumità delle persone determinata dalla presenza dei cani randagi.