Focolaio Covid in una casa di riposo di Sciacca, ma grazie ai vaccini anche i nonnini stanno bene

9024

La residenza sanitaria assistenziale di Sciacca era balzata agli onori della cronaca per aver resistito alle prime ondate Covid passando indenne dal coinvolgimento in casi di contagio. Misure e disposizioni più rigide attuate per salvaguardare gli anziani ospiti. Ma la quarta ondata con la contagiosissima variante Omicron e’ riuscita ad addentrarsi anche a Villa Trinakria, sita in contrada Isabella con una settantina di ospiti, dove in questo momento risultano positive circa una trentina di persone tra ospiti e operatori.

Una situazione però completamente sotto controllo come riferisce il direttore della struttura Angelo Sutera.

“Abbiamo- ha detto – immediatamente attivato tutte le procedure tramite l’Asp e i medici di famiglia si sono attivati a monitorare chi e’ risultato positivo. Dobbiamo ringraziare i vaccini. Siamo stati tra i primi ad effettuare le varie dosi, i nostri ospiti e operatori sono tutti vaccinati con terza dose e questo ha garantito tutti. Stanno tutti bene, molti asintomatici”.

Gli operatori positivi hanno garantito l’assistenza degli ospiti risultati positivi. Il resto degli ospiti è stato isolato rispetto chi e’ invece risultato positivo dopo i primi casi di contagio scoppiati a ridosso del Capodanno.

Nei prossimi giorni a Villa Trinakria si faranno i molecolari per accertare le negatività e dichiarare il fine quarantena di quanti in questi giorni hanno vissuto l’isolamento.

(Nella foto di copertina, il direttore della struttura Angelo Sutera mentre si sottopone alla vaccinazione)