La terza saccense morta di Covid raccontata dal nipote, Giuseppe Patti: “Era una persona esplosiva”

8090

Le cronache di queste giorni hanno archiviato la morte di Sina Craparo come la terza saccense deceduta a causa del virus. La quinta agrigentina. La signora e’ stata per alcuni giorni ricoverata nell’ospedale di Sciacca proprio quando si scopriva il primo caso positivo al Giovanni Paolo II. Poi la febbre e il secondo tampone che da esito positivo e non ha lasciato scampo. Il trasferimento al Gravina di Caltagirone successivamente e infine, il decesso.

Abbiamo chiesto in questa video intervista a Giuseppe Patti di raccontarci la nonna materna.