Ribera supera l’83% di vaccinazioni, il sindaco: “Il virus circola rapidamente tra i non vaccinati al Covid”

1774

Dall’inizio del mese di novembre ad oggi a Ribera sono stati comunicati 7 nuovi casi di positività e 8 guarigioni. Tutti gli interessati si trovano in isolamento presso il proprio domicilio. I riberesi positivi al coronavirus sono ora 8, altri 5 sono in quarantena per essere stati a contatto con un soggetto positivo. Lo ha comunicato nel pomeriggio il sindaco, Matteo Ruvolo.

Questa settimana, il Distretto Sanitario di Base, ha comunicato al Comune di Ribera che anche nella fascia di età 12-60 anni è stata superata la percentuale dell’80% di vaccinati. La percentuale totale che riguarda la cittadinanza riberese vaccinata è oggi dell’83,53%.

“Anche nella nostra città, gli ultimi casi di positività riscontrati ci dicono che il virus sta circolando molto più rapidamente nei non vaccinati – sottolinea Ruvolo – e si rischiano nuove varianti. Per vincere il coronavirus è necessario quindi vaccinare ancora chi non ha ancora ricevuto la prima dose”.

Da ieri sono partite le somministrazioni delle terze dosi di vaccino anche per chi ha più di 40 anni (target 40-59 anni). Il requisito fondamentale è che siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, per fare un esempio possono già ricevere la terza dose coloro a cui è stata somministrata la seconda a fine maggio.

“Ringraziando ancora una volta il dottore Giuseppe Amico, la dottoressa Maria Cascio e tutti i sanitari dell’ospedale di Ribera impegnati nella vaccinazione – conclude Ruvolo – l’amministrazione comunale rivolge un appello a quanti rientrano già nei target previsti per ricevere la dose booster, a recarsi al punto vaccinale dell’ospedale di Ribera per proseguire la campagna anti Covid 19”.