Si lavora al Giovanni Paolo II per adeguarlo ad area Covid, si procede celermente (Fotogallery)

2590

Ditte gia’ convenzionate con l’Asp di Agrigento sono al lavoro dalle prime ore di questa mattina per adeguare il Giovanni Paolo II di Sciacca ad area Covid-19.

Il commissario ad acta, degli ospedali di Sciacca e Ribera, Alberto Firenze aveva gia’ annunciato che passata la giornata di pioggia di ieri, si sarebbe data un’accelerazione all’adeguamento della struttura dove venti giorni fa si e’ registrato il primo caso di positivo della provincia. L’ospedale di Sciacca e’ stato ritenuto idoneo tra quelle strutture che serviranno per l’assistenza Covid in Sicilia.

I lavori stanno interessando l’area del Pronto Soccorso, il secondo piano del corpo centrale del nosocomio e parte anche dei sistemi di areazione di reparti come la ginecologia.

I lavori porteranno all’individuazione di percorsi diversificati per pazienti Covid-19 e alla creazione nel secondo piano di un’area dedicata secondo le disposizioni del piano regionale per l’emergenza varato da Razza e dal governo Musumeci appena ieri.