Ultimi casi di positività a Sciacca, ci sono anche tre medici

16123

Continua ad essere fra le categorie professionali piu’ vulnerabili quella dei medici, anche perché piu’ esposta. A Sciacca, il primo caso, quel lontano cinque marzo, riguardo’ proprio un dirigente medico del “Giovanni Paolo II”di Sciacca, il primo paziente del quale si e’ avuta notizia rispetto l’esplosione di lì a pochi giorni della pandemia, e’ stato proprio un medico.

Oggi a distanza di mesi, nel frangente di quella che viene ormai considerata la “seconda ondata” del Covid-19, tra i positivi figurano ancora medici. In particolare, gli ultimi casi registrati a Sciacca riguardano proprio esponenti della professione medica. Risultano attualmente positivi, infatti un medico di medicina generale di sessant’anni e due giovani medici trentenni. Uno sarebbe risultato positivo dopo aver affiancato il collega piu’ esperto. Anche fra gli ultimissimi casi comunicati nel pomeriggio di oggi dalla sindaca Valenti, c’e’ un medico di trent’anni. Sarebbe il trentaseiesimo caso in citta’.

A questo ultimo caso di positivo, va aggiunto anche un altro soggetto, un settantenne ( del quale al momento non si conosce altro, ma non e’ un medico) che porta a 37 i casi totali, a fronte invece di trentasei che risultano attualmente positivi non considerando piu’ la donna deceduta domenica scorsa nella terapia intensiva del presidio ospedaliero saccense.