Vaccinazioni Covid ai bambini a rilento, a Sciacca somministrate soltanto nove dosi e a Ribera ventitré

4606

Non decolla la vaccinazione anti Covid nel nostro territorio. In queste prime giornate dal via nazionale alla campagna vaccinale anche per i più piccoli dai cinque anni in sù, non si registra l’affluenza prevista.

I primi dati non sono incoraggianti. Al momento, sono soltanto nove i bambini vaccinati con la ridotta dose di Pfizer al centro di Sciacca posto presso i locali dell’Avis nel presidio ospedaliero.

A Ribera, nel punto vaccinale del Parlapiano dove due stanze sono state dedicate e adeguate per i bimbi, invece al momento sono 23 i bambini under 12 anni che hanno ricevuto il vaccino: un bimbo di Burgio, uno di Caltabellotta, uno di Montallegro, uno di Villafranca Sicula, due di Calamonaci e due di Cattolica eraclea e quindici di Ribera.

Sembra prevalere la resistenza verso la vaccinazione Covid per i bimbi, almeno da queste prime fasi e l’adesione sembra davvero scarsa fino a questo momento.

Intanto, a causa dai pochissimi genitori che si sono presentati per accompagnare i propri figli al punto vaccinale, e’ accaduto anche che alcune dosi del flacone Pfizer con tappo arancione, per distinguerlo dal viola invece adoperato per gli adulti, andassero perse per mancanza di soggetti da inolculare.

Pertanto, sta gia’ per essere riorganizzata anche la logistica con prenotazione e sessione di somministrazione programmata solo al raggiungimento del congruo numero di inoculazioni.

Salvatore Settecasi, direttore dell’hub di Sciacca, che negli ultimi giorni ha lavorato alla ricerca e all’adeguamento dei locali adoperati per la vaccinazione dei più piccoli, conta adesso di disporre una migliore riorganizzazione proprio al fine di non sprecare una sola dose.