Alitalia impiega un airbus intercontinentale sul volo Roma-Palermo per scongiurare assembramenti

1908

Per evitare affollamenti all’interno del velivolo la compagnia aerea “Alitalia” ha utilizzato, questa mattina, un jet intercontinentale impiegato, ad esempio, per eseguire la tratta Roma – New York. Questo, naturalmente, per evitare assembramenti di persone all’interno del mezzo.  

I passeggeri del volo Roma-Palermo hanno viaggiato, questa mattina, su un enorme aereo solitamente utilizzato dalla compagnia “Alitalia” per effettuare tratte oltreoceano. Questo, per evitare l’affollamento di persone all’interno del velivolo e per rispettare le dovute distanze di sicurezza imposte, in questo periodo, a causa del Covid-19. L’aereo impiegato dalla compagnia italiana è stato un Airbus 330, in grado di accogliere 440 passeggeri, ora ridotti a meno di un terzo. Questa la distribuzione: tre settori di posto, non più di un passeggero a settore, uno o al massimo due per fila, almeno tre o quattro sedili a dividerli e l’obbligo della mascherina per tutti. Al fine di scongiurare malintesi che potrebbero inevitabilmente sorgere, da quando si viaggia con un numero di posti ridotto, è prassi della compagnia “Alitalia” chiedere, ormai, a tutti i passeggeri di confermare il volo nelle 72 ore precedenti alla partenza.