Allo Stazzone di Sciacca rimossi da Marevivo ben 610 kg di rifiuti

1809

Il progetto denominato “Adottiamo lo Stazzone”, promosso dall’istituto comprensivo Mariano Rossi di Sciacca e dall’associazione ambientalista Marevivo, ha permesso di ridare dignità al lungomare dello Stazzone, devastato dai detriti a seguito del nubifragio dello scorso 11 Novembre.

“Grazie all’iniziativa – riferisce Marevivo – sono stati raccolti 48 sacchi di rifiuti, 6 sedie, 9 copertoni, e 4 pallet, per un totale di ben 610 kg”. Questi i dati emersi dopo aver diviso i rifiuti per categoria e averli pesati e conteggiati. Tra i rifiuti più frequenti sono stati raccolti: 1366 bottiglie di plastica, 119 bottiglie di vetro, 1232 bicchieri di plastica e 551 lattine di alluminio, 1384 pezzi di polistirolo, 220 cotton fioc più tantissimi frammenti di plastica che si erano intrufolati tra le foglie di posidonia oceanica spiaggiata lungo la battigia.

Dopo la pulizia, gli studenti hanno preso parte ad un laboratorio di biologia marina tenuto da educatori ambientali ed incontrato Leonardo Angelo Pumilia, presidente del Borgo dello Stazzone.