Animali mozzati dinnanzi due chiese di Sciacca, il parlamentare Catanzaro:”Vicino a padre Pasqualino e a tutta la comunità di San Michele”

2641

“A prescindere da quale sia la vera natura di un gesto tanto ignobile, non potevo non levare la mia voce per manifestare affetto, vicinanza e solidarietà al parroco ed all’intera comunità di San Michele e della città di Sciacca ed al contempo denunciare l’insopportabile violenza di un fatto che non può e non deve passare inosservato”.

Tanto dichiara il parlamentare regionale del partito democratico Michele Catanzaro in merito al ritrovamento di una testa di capra mozzato sul sagrato della chiesa di San Michele Arcangelo ed una testa di pecora di fronte la chiesa di San Nicolò, entrambe a Sciacca ed entrambe dirette da Padre Pasqualino Barone.

A giudizio del parlamentare DEM “gesti simili configurano una totale assenza di cuore e di rispetto per i valori inalienabili che l’istituzione religiosa in se incarna ed insieme costituiscono il germe di una subcultura dell’odio e della violenza che le istituzioni democratiche, a tutti i livelli, hanno il sacrosanto dovere di combattere, a cominciare da dentro le scuole le quali rappresentano, oggi più che mai, il pilastro su cui costruire la società del domani”.
“Sono certo che questo gesto inqualificabile non freni padre Pasqualino Barone e l’intera parrocchia dal portare avanti con la medesima determinazione e passione civile di sempre ed auspico che le autorità inquirenti risalgano presto agli esecutori, al fine di infliggere loro la più severa delle punizioni’ ha concluso l’on Catanzaro.