Aumento del costo del pane a 3 euro, lo start da Porto Empedocle e poi in tutta la provincia

2117

Ammonta a sessanta centesimi l’ aumento sul prezzo del pane che avrà inizio a Porto Empedocle e che presto coinvolgerà l’intera provincia di Agrigento. Un chilo di pane sarà venduto a 3 euro e non più a 2 euro e 40 centesimi come avveniva nel 2019.

Il nuovo anno porta con sè il rincaro del prezzo del pane. Chi ne volesse comprare un chilo, infatti, dovrà sborsare 3 euro. “I costi del pane – spiega
Giacomo Zimbardo, presidente provinciale di Assipan, il sindacato dei panificatori – sono aumentati in maniera significativa, i rincari sono inevitabili e saranno operativi presto in tutta la provincia. A Porto Empedocle non si verificavano aumenti da diciotto anni”.

Anche il sindaco di Siculiana, Leonardo Luricella, ha fatto sentire la sua voce in merito alla vicenda e ha fatto sapere ai cittadini che, nei prossimi giorni, eseguirà una verifica sulle ragioni che hanno determinato tale effetto. “ Convocherò un tavolo tecnico con i panificatori del paese unitamente alle loro rappresentanze di categoria – ha affermato il primo cittadino – per conoscere quali sono i fattori che hanno portato ad una scelta che va ad incidere in maniera non indifferente sulle tasche dei cittadini per l’acquisto di un bene di prima necessità. Il rincaro del pane rappresenta sicuramente un problema per molte famiglie che hanno difficoltà a fare la spesa, per cui, in considerazione degli effetti generati dall’imposizione dei nuovi prezzi, si rende indispensabile un’apposita e immediata riunione per far chiarezza e trovare una soluzione”.