Bono e Milioti: “La giunta Valenti sta aumentando la Tari spalmando il maggiore importo nei prossimi 3 anni”

1372

Approda in consiglio comunale una proposta di delibera che disciplina il costo del servizio di raccolta di rifiuti per l’anno 2020. Da un lato la proposta conferma le tariffe del 2019 anche per il 2020, ma dall’altro esplicita attraverso il Pef (Piano Economico Finanziario raccolta rifiuti) un aumento del costo di raccolta dei rifiuti pari a € 1.933.762 per il 2020 rispetto al piano finanziario dell’anno precedente.  Il costo del servizio nel 2019 ammontava a € 6.708.933 contro appunto € 8.642.695 del 2020. Tale aumento, a seguito delle vicende legate al coronavirus, può essere spalmato nei tre anni successivi, cioè 2021, 2022 e 2023 con aumento automatico della tariffa per i cittadini.

E’ quanto evidenziano oggi i consiglieri comunali di opposizione Calogero Bono e Giuseppe Milioti. “L’amministrazione comunale con esplicito indirizzo scritto – evidenziano Bono e Milioti – ha dato disposizione che per l’appunto che l’aumento venga rinviato agli anni successivi. Ma se agli aumenti spalmati nei tre anni dovessero aggiungere altri costi negli anni successivi la situazione diventerebbe veramente insostenibile per i cittadini. Fin qui la parte tecnica. La domande sono diverse che ci poniamo, perché non è stata data la giusta comunicazione alla città? Perchè gli altri comuni limitrofi non hanno avuto tutte le nostre emergenze e quindi gli aumenti del costo dei rifiuti? La risposta è semplice, inefficienze della Giunta Valenti. Lo spieghi alla città il Sindaco, che invece cambia assessori come se fossero figurine”.

I due consiglieri concludono: “Siamo consapevoli che il momento che viviamo è difficile per la nostra comunità, ma noi abbiamo il dovere di denunciare le inefficienze di questa amministrazione nell’interesse della città.  E’ sotto gli occhi di tutti che questa amministrazione non riesce a gestire al meglio la nostra città, perchè non passa giorno che non vengono evidenziati passaggi a vuoto. Ne prendano atto tutti quelli che ancora sostengono questa Giunta”.