Borghi dimenticati, il Villaggio dei Ferrovieri di Raccapalumba (Video)

6071

Nella sua chiesa riecheggiano ancora le parole del beato don Pino Puglisi, nelle sue case le voci di centinaia di famiglie che lì hanno lasciato indelebili ricordi di vita. Cuore di una storia incredibile è il villaggio dei ferrovieri di Roccapalumba in provincia di Palermo, nel cuore della Sicilia. Quel borgo nato nel periodo del boom economico per accogliere i lavoratori delle Ferrovie dello Stato è stato svuotato di quelle famiglie e messo in vendita. Il prezzo? Poco meno di due milioni di euro.

Nel villaggio in vendita sono compresi palazzi, piazze, strade, guardia medica, campetti sportivi, diversi ettari di terreno e perfino la chiesa dove don Pino Puglisi, il prete poi ucciso dalla mafia e divenuto beato, accoglieva i giovani all’inizio della sua vita sacerdotale. Le telecamere di Fuoririga sono andate a Roccapalumba per la terza puntata della serie YouTube “Fuorimedia”, un lungo viaggio nei luoghi e fra le persone d’Italia.

Nel Villaggio dei Ferrovieri di Roccapalumba è stato realizzato un reportage per cercare di comprendere il passato e costruire il futuro di un posto unico da non svendere, ma anzi da riconsegnare a quella comunità che lì ha lasciato il cuore e i ricordi.