Burgio, le studentesse Gessica Scilabra e Claudia Ferrantelli ricevono il “Premio Sebastiano Polizzi”

557

Si è svolta ieri a Burgio, presso la sala conferenze dell’ex Stazione Ferroviaria, la cerimonia in memoria di Sebastiano Polizzi, il medico originario di Burgio venuto a mancare due anni fa.

Sebastiano Polizzi era un medico in Optometria nato a Burgio ma emigrato con la sua famiglia negli Stati Uniti all’età di sette anni. Dava molto importanza all’istruzione e, per questo motivo, la moglie Cristine ha pensato di onorare la sua memoria istituendo il “Premio Sebastiano Polizzi” nella città natale del marito che consiste in due borse di studio dal valore di 500 euro ciascuna da destinare a due studenti meritevoli che credono nell’importanza dell’istruzione e della cultura.

Vincitrici del premio sono state le studentesse Gessica Scilabra e Claudia Ferrantelli dell’Istituto Comprensivo ‘A.G.Roncalli’ di Burgio. Proprio ieri la cerimonia di consegna dei premi in presenza di docenti, alunni, genitori, del Dirigente scolastico Vito Ferrantelli e del Sindaco Francesco Matinella, degli amministratori locali e delle autorità militari e civili. A consegnare le borse di studio è stata proprio la signora Cristina, venuta da New York per l’occasione insieme al figlio Joseph.

<< L’istruzione –ha dichiarato Cristine – era molto importante per Sebastiano. Ha passato molto tempo a leggere e imparare molte cose come la musica, l’arte, la storia e la politica. Sebastiano era un uomo di cultura, sempre desideroso di accrescere le sue conoscenze.
Sono molto grata a mio marito –
continua – perché mi ha incoraggiato a proseguire la mia formazione, prima ottenendo la laurea in Biologia e poi il master in educazione. Ho trascorso i successivi venti anni insegnando scienze alle scuole superiori.
Anche i nostri figli sono stati incoraggiati ad andare il più lontano possibile con la loro istruzione.
È per l’amore di Sebastiano –
conclude – per l’apprendimento e della sua ferma fede nei benefici dell’istruzione che ho ritenuto importante onorare la sua memoria offrendo due borse di studio, nella sua amata Burgio, a due studenti meritevoli che credono nell’importanza dell’istruzione e della cultura per migliorare la qualità della vita>>.  

Anche parole di apprezzamento da parte del sindaco di Burgio, Francesco Matinella, che
oltre ad aver partecipato alla cerimonia, ha ufficialmente accolto gli ospiti in Municipio e, a nome di tutta la cittadinanza, ha consegnato loro una targa ricordo in segno di riconoscenza.

<< Siamo lieti ed onorati – ha detto il Sindaco Matinella – di accogliere i parenti del nostro compaesano Sebastiano alla cui memoria è stato istituito un premio rivolto agli alunni del nostro piccolo paese>>.

Dopo la cerimonia il dirigente scolastico Vito Ferrantelli ha accompagnato Cristine, Joseph, Ilie e Joseph, questi ultimi fratello e cognata di Cristine, in giro per il paese a visitare il Museo della ceramica, la fonderia delle campane e alcune chiese.
Cristina e i figli ritorneranno a Burgio il prossimo anno poiché l’iniziativa sarà ripetuta annualmente.