Campobello e Castelvetrano insieme in strada per dire “No alla Mafia”

234

I sindaci Giuseppe Castiglione e Enzo Alfano, a nome delle amministrazioni di Campobello e di Castelvetrano e congiuntamente ai rispettivi presidenti del Consiglio comunale, hanno invitato tutti i cittadini a partecipare in massa.

“La Sicilia è nostra e non è di Cosa Nostra”. E’ questo lo slogan della manifestazione che e’ in corso a Campobello di Mazara con ritrovo dinnanzi al covo di Matteo Messina Denaro.
I cittadini di Campobello si riuniranno dinanzi la chiesa Madonna di Fatima e sfileranno in corteo sino a congiungersi con i cittadini di Castelvetrano, che arriveranno dalla parte opposta del paese (al confine di Castelvetrano), “per gridare insieme un forte No alla mafia”.
“Uniti possiamo essere ancora più forti contro la mafia – afferma Castiglione – In questa manifestazione, che è stata voluta anche dai tantissimi cittadini onesti e laboriosi che rappresentano il vero volto di Campobello e di Castelvetrano, abbiamo voluto coinvolgere anche gli altri sindaci della provincia, perché vogliamo mandare un messaggio forte e univoco di contrasto alla criminalità, ribadendo il nostro sentito ringraziamento alle Forze dell’Ordine che, con la cattura di Messina Denaro, hanno finalmente liberato il nostro territorio da questo terribile e opprimente male”.

Intanto, stamane i carabinieri hanno diffuso le immagini delle perquisizioni in atto nei covi del boss: