Carnevale: ancora centinaia i giovani ubriachi. E sono tornate anche le risse

Hanno letto: 1175

Ancora una volta le campagne di sensibilizzazione contro l’abuso di sostanze alcoliche durante il Carnevale hanno funzionato soltanto fino ad un certo punto. Numerosi, infatti, si sono rivelati i casi di giovani ubriachi soccorsi dai volontari della Croce Rossa. Triste l’immagine di tanti ragazzini con il tubicino in bocca, ad aspirare il vino, o il whisky. Tutto questo ha generato (e non poteva essere altrimenti) anche qualche rissa, per fortuna sporadica. Una, in particolare, non è passata inosservata a diversi testimoni, con un autentico branco di almeno una cinquantina di ragazzi che non esitato ad aggredire il padre di un adolescente, probabilmente finito nel mirino di qualche angheria. Il povero genitore è stato malmenato a lungo. L’episodio, stando alla testimonianza di un utente di Facebook, si sarebbe svolta in discesa Campidoglio.