Cuccioli abbandonati in una cassetta di legno a Sciacca, tutti morti tranne uno che è grave

4294

Cinque cuccioli sono stati abbandonati in una cassetta di legno a Sciacca, in contrada Bordea. Soltanto uno è sopravvissuto, ma le sue condizioni sono gravi. Gli animali sono stati trovati da un passante che udendo un lieve lamento si è avvicinato e ha chiamato subito la volontaria di Sciacca Adriana Montalbano che a sua volta ha avvisato l’Oasi Ohana.
Chiara Casalanzio, recatasi subito sul posto, ha constatato che, purtroppo, dei cinque cuccioli era rimasto soltanto un superstite che al momento è sotto le cure dell’Oasi Ohana.
Chiara sta provando a nutrirlo artificialmente. Se il cucciolo accetterà il latte bisognerà nutrirlo ogni due ore circa, notte e giorno, e mantenerlo ad una temperatura molto alta con coperte e scaldini.

“I cuccioli sono nati questa notte – racconta Chiara Casalanzio – sono stati buttati alle prime ore del mattino. Chi lo ha fatto voleva che morissero e non fossero ritrovati. Stiamo parlando di un criminale senza scrupoli che meriterebbe di finire in galera. Ma la mia rabbia oggi non è verso questo miserabile, bensì verso le amministrazioni comunali che ancora non considerano questa come emergenza: bisogna procedere allo stanziamento di fondi per proporre sterilizzazioni gratuite per i cani padronali e di quartiere. Solo così eviteremo queste tragedie. Io sono stanca di tutto questo, ormai siamo arrivati a livelli di crudeltà utilizzati”, conclude Calasanzio.