Da lunedì la Sicilia torna in arancione, ecco cosa cambia

8468

La Sicilia passa in zona arancione insieme ad Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Piemonte.

Lo ha deciso il Ministro della Salute, Roberto Speranza, alla luce dei dati del monitoraggio settimanale, firmando una nuova ordinanza che prevede anche il passaggio di Puglia e Sardegna in giallo.

Ma cosa cambia, dunque da lunedì 24 gennaio

Le regole della zona arancione
Le regole della zona arancione

Bar e ristoranti

In zona arancione  le consumazioni al banco e al tavolo all’aperto e al chiuso in bar e ristoranti sono permesse solo a chi è in possesso del Green pass rafforzato. Vietate dunque per chi non ha il Green pass e per chi ha solo quello base. 

Impianti da sci

Anche l’accesso agli impianti di risalita nei comprensori sciistici è vietato a chi non ha Green pass e anche a chi il certificato verde ma in versione base.

Servizi alla persona

Dal 20 gennaio l’accesso agli esercizi che offrono servizi alla persona è consentito con Green pass base e con Green pass rafforzato. Esclusi invece i cittadini senza certificato verde.

Centri commerciali

Nei giorni festivi e prefestivi l’accesso ai negozi presenti nei centri commerciali è consentito solo con Green pass rafforzato. Sono esclusi però alimentari, edicole, librerie, farmacie e tabacchi.

Banche e uffici postali

L’ingresso è sempre consentito a tutti, anche a chi non ha il Green pass.

Tribunali

Sempre consentito l’accesso nei tribunali delle parti del processo e dei testimoni. Occorre invece quello base per difensori, consulenti, periti e altri ausiliari del magistrato estranei alle amministrazioni della giustizia.

Palestre e piscine

Per fare attività fisica in palestre e piscine occorre sempre il Green pass rafforzato, quindi bisogna essere vaccinati o guariti.

Spostamenti

Chi non ha Green pass può uscire dal proprio comune di residenza solo per motivi di lavoro, salute, servizi non disponibili dove si vive. Consentiti invece gli spostamenti all’interno del proprio comune.