Disabile decide di incatenarsi con il marito nel palazzo municipale di Sciacca: “La casa popolare che mi è stata assegnata occupata abusivamente”

Hanno letto: 1519

Gina Cucchiara, disabile, costretta a stare sulla sedia a rotelle, e il marito, Paolo Ardizzone, questa mattina si sono incatenati nell’atrio superiore del palazzo municipale di Sciacca. Lamentano il fatto che la casa popolare che è stata loro assegnata, in una palazzina di contrada Ferraro dotata di scivolo per i diversamente abili, è stata occupata abusivamente.

Sono pronti a rimanere nell’atrio superiore del municipio fino a quando non riceveranno una risposta. Al momento, la famiglia Ardizzone, padre, padre e tre figli, si trova in una casa in affitto.