Discariche chiuse ed a Sciacca si blocca pure il porta a porta per l’indifferenziata

Hanno letto: 489

Niente ritiro dell’indifferenziata, domani, a Sciacca. Lo hanno comunicato in tarda mattinata dal Comune motivando la decisione con il “continuo rinvio da parte della regione del’emanazione del decreto di autorizzazione al conferimento dei rifiuti indifferenziati”. Domani, giovedì’, pertanto, niente ritiro dell’indifferenza attraverso il porta a porta. L’assessore all’Ambiente, paolo Mandracchia, invita la gente a collaborare “stante la grave difficoltà e lo stato di emergenza venutosi a creare”. E poi la precisazione che lo stop del porta a porta riguarderà solo la giornata di domani. A Sciacca, però, l’emergenza continua soprattutto nelle località balneari, alla Foggia ed a San Giorgio, ed in contrada San Calogero. Il rettilineo tra la Tonnara e la Foggia è una vera e propria discarica e la gente arriva a tutte le ore del giorno per conferire i rifiuti. Ormai con le telecamere si potrebbe girare anche un film con una scena dopo l’altra.