Dopo 60 anni riapre a Sciacca la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo, la storia ed i tesori (Video)

2658

Tra i 13 luoghi delle Vie dei Tesori a Sciacca, occhi puntati sulla Chiesa dello Spasimo, chiusa dagli anni Sessanta.

Fa parte del Complesso Fazello. La riapertura, per le Vie dei Tesori, tre fine settimana dal 2 ottobre, è stata possibile grazie all’iniziativa del Comune che ha ottenuto l’autorizzazione necessaria dal Fec, il Fondo Edifici di Culto.

Per i lavori di sistemazione sono al lavoro, da tempo, le associazioni “Salvatore Cantone” con Pippo Cattano e Lillo Cantone, e Nova guidata, da Anthony Bentivegna, ed i Vigili del fuoco in congedo guidati da Calogero Catanzaro.

Sull’altare della chiesa si trovava la grande tavola dello Spasimo, copia cinquecentesca dell’opera di Raffaello (oggi esposta al Prado) del pittore palermitano Antonello Crescenzio. Nel ‘900, divenne sede di una sezione della Corte di Assise di Agrigento, e ospitò processi penali. Nel 1963 Pietro Germi vi girò la scena del processo di “Sedotta e abbandonata”. Per il festival ospiterà una personale inedita di Franco Accursio Gulino. 

Le prime immagini per Risoluto.it con il commento di Pippo Cattano, Ispettore Onorario per i Beni Architettonici, e Lillo Cantone, ex docente dell’istituto d’arte Bonachia.