Droga, annullata la misura cautelare per Girolamo Campione di Burgio

2510

Il Tribunale del Riesame di Catania, accogliendo la richiesta dell’avvocato Vincenzo Castellano, ha annullato la misura cautelare degli arresti domiciliari, disponendo la remissione in libertà di Girolamo Campione, di 45 anni, di Burgio, che era rimasto coinvolto nell’operazione “Proelio” su un traffico di cocaina dalla Calabria alla Sicilia, in particolare le province di Ragusa e Agrigento. A Campione vengono contestati, in particolare, tre episodi di cessione di cocaina. Nell’indagine è indagato, ma non sottoposto ad alcuna misura, anche un altro burgitano, sempre difeso dall’avvocato . Sono state 19, complessivamente, le misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Catania, quasi tutte a carico di calabresi e ragusani, nell’ambito di quest’operazione.