Foggia prima spiaggia ad eliminare la plastica (Video)

843

Dopo la firma del protocollo “Foggia No Plastic Beach” da parte dei rappresentanti del Comune di Sciacca con Wwf, MareVivo, Rotary Club e alcune attività commerciali che operano nella zona, si attende la presentazione del progetto, fissata per domenica 10 luglio.

La realizzazione del progetto “Foggia no Plastic Beach” consentirà alle attività commerciali che operano nella zona di eliminare la plastica monouso, soprattutto ai fini della tutela dell’ambiente circostante e all’utilizzo e diffusione di prodotti che comportino un comprovato minore impatto ambientale, in conformità alla normativa nazionale ed europea. Così, via libera all’utilizzo di borracce, bottiglie, bicchieri o altri contenitori riutilizzabili, promuovendo la distribuzione dell’acqua “libera alla spina”, attraverso l’istallazione di punti di erogazione di acqua potabile, le colonnette d’acqua. Il Comune ha concesso il patrocinio gratuito con l’autorizzazione dell’utilizzo del logo dell’ente nella modulistica e si è impegnato ed obbligato a fornire i mastelli da collocare sulla via dei Coralli e a collocare dei cestini sulla spiaggia a cura della ditta preposta. Tutte le fasi riguardanti la stipula del protocollo sono state seguite da una delegazione della giunta municipale, guidata dal vicesindaco Gianluca Fisco, con alcuni consiglieri presenti tra i quali Daniela Campione.

Il Rotary Club Sciacca si è impegnato a fornire tre colonnette di acqua, unitamente a tre boccioni d’acqua per ognuna, per un totale di nove boccioni. L’associazione Marevivo delegazione Sicilia conferisce alle attività commerciali aderenti che raggiungano gli obiettivi preposti con la convenzione il riconoscimento denominato “Stelle Marine”, previsto dalla campagna nazionale “Plastic free e non solo”, che mira a testimoniare l’impegno profuso dalla struttura per la realizzazione degli obiettivi di sostenibilità ed innovazione ambientale. Il Wwf Sicilia area Mediterranea organizzerà giornate ricreative e di sensibilizzazione, inserite nella programmazione dell’evento denominato “Nel blu dipinto di blu”.

Tutto questo sotto la vigilanza del comitato di quartiere guidato da Anna Macaluso che oggi parla del progetto in un’intervista a Risoluto.it.