Furti nelle località balneari di Sciacca, nuovi servizi di controllo e l’appello delle forze dell’ordine a non lasciare porte e finestre aperte

1933

Un vasto servizio di controllo del territorio viene effettuato, in queste ore, da carabinieri e polizia, a Sciacca, lungo la fascia costiera. Nelle ultime settimane c’è stata un’impennata di furti in particolare nella località di Capo San Marco e così sono scattati nuovi controlli, un’attività che impegna diversi militari ed agenti. Da parte delle forze dell’ordine, però, c’è anche l’appello ai proprietari delle abitazioni ad una maggiore attenzione. In occasione di alcuni dei furti effettuati negli ultimi giorni i ladri, infatti, non hanno avuto difficoltà ad entrare nelle case, avendo trovato finestre o balconi aperti. Altro importante accorgimento è quello di non lasciare in casa, soprattutto in zone facilmente individuabili, denaro o oggetti preziosi. I servizi di controllo, comunque, continuano e proprio ieri gli agenti del commissariato di polizia di Sciacca hanno fermato due auto, con a bordo sei palermitani. Il conducente di una delle auto è stato denunciato per guida senza patente. I sei hanno precedenti penali e la polizia non esclude che potessero trovarsi in “perlustrazione” nella zona.