I comuni dei Monti Sicani progettano insieme per ricevere fondi del Pnrr

1288

Si è svolto a Bivona, comune capofila dell’Area Interna Sicani, un importante incontro per siglare un protocollo d’intesa allo scopo di progettare in sinergia il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Un protocollo, che sarà firmato nei prossimi giorni, coinvolge i comuni dell’AI Sicani (Alessandria della Rocca, Bivona, Cianciana, San Biagio Platani, Santo Stefano di Quisquina, Burgio, Calamonaci, Cattolica Eraclea, Lucca Sicula, Montallegro, Ribera, Villafranca Sicula) che si uniranno ad Aragona, Cammarata, Casteltermini, Grotte, Joppolo Giancaxio, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, San Giovanni Gemini e Sciacca.

I 21 sindaci hanno discusso di allargare il protocollo anche all’Università e ad altri enti territoriali come il Gal Sicani (gruppo di azione locale), per il recepire i fondi del Pnrr necessari al territorio sicano.

Grande soddisfazione per il sindaco di Bivona, Milko Cinà, che ha così commentato l’incontro: “Continua sui Sicani la grande stagione della concertazione condivisa tra tutti gli attori coinvolti nel grande progetto di crescita dell’Area Interna avviato begli scorsi anni, con lo scopo di rendere i Sicani, una grande area coesa in grado di superare la marginalità pregresse e lavorare insieme per fronteggiare lo spopolamento e rilanciare lo sviluppo di questa parte della Sicilia che nonostante il pesante passato ha grandi progetti per il futuro ed enormi potenzialità di crescita”.