Il Wwf libera dai rifiuti Piana Grande di Ribera

472

È proprio voglia di bellezza quella che ha animato i volontari chiamati a raccolta dal Wwf Sicilia Area Mediterranea a Ribera, nella spiaggia di Piana Grande.
Tutto è nato dalla richiesta di aiuto di alcuni residenti della zona, Patrizia, Carolina, Franco, che sollecitano il presidente, Giuseppe Mazzotta, ad organizzare una operazione di Plastic free per restituire dignità alla loro spiaggia, piena di plastiche difficili da asportare se non a mano.
Il WWF non pulisce le spiagge, ma offre un modello da replicare e diffondere: la civiltà.
Il Comune di Ribera aderisce, coinvolge la società d’ambito RiberAmbiente: siamo a posto. Si può fare.
E così arrivano pure le adesioni della Coop. Nica onlus e dell’associazione Il Quadrifoglio Rosa.
All’appuntamento si presenta per primo il Presidente del Consiglio, il veterinario Vincenzo Costa, al quale segue l’assessore Mariella Ragusa, e poi Leonardo Augello, Giovanni Di Caro, Giuseppe Tramuta.
Anche Domenico Macaluso, responsabile scientifico del Wwf Sicilia Area Mediterranea – Settore Mare, è arrivato per riprendere con il drone il lavoro dei volontari.
E infine il sindaco, Matteo Ruvolo, ha voluto esserci per salutare i partecipanti all’operazione ed offrire un rinfresco finale al Coconuts, chioschetto che inaugurava l’apertura di stagione con queste belle presenze.
“Un grazie particolare va a Salvatore Pollicino, dipendente di RiberAmbiente, raro esempio di normalità nel lavoro – dice Giuseppe Mazzotta – e straordinarietà dell’essere. È stato gratificante constatare come parecchi bagnanti si siano uniti al gruppo di volontari in modo “naturale”. Volontari per natura. Contro le guerre, inneschiamo le bombe della civiltà.
Noi siamo il futuro che costruiamo”.