La Corte di Appello di Caltanissetta rigetta l’istanza di revisione del processo Lorefice

Hanno letto: 319

La Corte di Appello di Caltanissetta ha rigettato l’istanza di revisione proposta da Giorgio Lorefice, di Sciacca, avverso la sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Palermo il 15 febbraio del 2012, definitiva dal 27 marzo del 2013, disponendo il ripristino dell’esecuzione della pena.

La revisione della sentenza di condanna è stata chiesta da Lorefice (il processo è scaturito da un atto intimidatorio subito dall’ex ingegnere capo del Comune di Sciacca Giuseppe Di Giovanna nel maggio del 2001) a seguito del pronunciamento della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo la quale ha censurato la decisione della Corte di Appello di Palermo di non riaprire l’istruzione dibattimentale al fine di procedere a una nuova audizione dei testimoni.

All’esito del nuovo processo di revisione, la Corte di Appello di Caltanissetta ha però respinto l’istanza proposta. Lorefice era stato assolto in primo grado dal Tribunale di Sciacca, ma quella sentenza è stata riformata in appello e poi è arrivata la conferma dalla Cassazione. Di Giovanna ed i suoi familiari si sono costituiti parti civili al processo assistiti dagli avvocati Giovanni Vaccaro e Michele Monteleone.