Lutto nello sport saccense, muore l’ex giocatore dello Sciacca Michele Ciancimino

6682

Sì e’ spento all’improvviso per un malore, Michele Ciancimino, ex calciatore dello Sciacca. Sessantaquattro anni insieme al fratello, Stefano, ha rappresentato i giocatori piu’ forti e dotati della storia del calcio verdenero.

Assai dotato fisicamente e tecnicamente, perfetto nel ruolo di “libero”, oltre che per la sua militanza nello Sciacca e la vittoria del campionato di prima categoria nel 79/80, e’ ricordato anche per aver giocato nell” Empedoclina.

Schivo e sempre tranquillo in campo, a Sciacca era anche molto conosciuto per la macelleria che gestiva sempre insieme all’inseparabile fratello Stefano nel quartiere Perriera.

” Con Michele – lo ricorda oggi il tecnico Enzo Dimino- se ne va uno dei migliori esempi di calciatore che il vivaio verdenero sia riuscito ad esprimere. Fortissimo in campo e allo stesso tempo schivo e riservato senza mai eccedere. Giocatore e sopratutto persona a modo e corretta”.

“L’Unitas Sciacca – si legge in una nota della societa’ – è colpito per la morte di Michele Ciancimino, ex calciatore dello Sciacca e uomo di sport vicino da sempre ai nostri colori.
I dirigenti, l’intero settore tecnico e tutti i collaboratori della società sono vicini alla famiglia in questa circostanza di grande dolore”.

Anche tutta la redazione di Risoluto.it si associa al dolore della famiglia Ciancimino.

(Nella foto, Michele Ciancimino, il secondo di sinistra, insieme ai compagni con i quali si allenava nella corsa)