Mafia. La Cassazione dice no al dissequestro dei coltelli da collezione dei Campo

2834

Volevano indietro i coltelli da collezione che la Polizia aveva sequestrato nella loro abitazione Pietro e Giovanni Campo, padre e figlio, di Santa Margherita Belice, coinvolti nell’operazione antimafia denominata “Icaro”. La Corte di Cassazione, però, alla quale i loro legali si sono rivolti per chiedere il dissequestro, spiegando che quei coltelli venivano utilizzati per l’attività di allevamento di pecore, ha rigettato il ricorso.

Pietro Campo è tra gli accusati del reato di associazione a delinquere di stampo mafioso. Secondo le rivelazioni del pentito Vito Bucceri di Menfi, sarebbe stato lui il capomandamento della zona del Belice negli anni in cui Leo Sutera, detto “il professore” era detenuto.