9.8 C
Comune di Sciacca

Maioliche trafugate da una tomba gentilizia, la Gdf ritrova altri reperti nella casa del professionista saccense già denunciato

Pubblicato:

Le Fiamme Gialle avevano già sequestrato numerosi e pregevoli reperti archeologici di eta’ bizantina  presso il domicilio del professionista saccense in pensione che era stato raggiunto il mese scorso da una denuncia. L’attività investigativa della Guardia di Finanza, guidata dal Capitano Luigi Carluccio, è proseguita e ha portato al ritrovamento di altri beni di interesse storico e artistico rinvenuti nell’abitazione dello stesso soggetto.

Le indagini sono partite da un furto avvenuto alcuni anni addietro nel cimitero monumentale di Burgio e attraverso un minuzioso lavoro di ricostruzione delle possibili destinazioni, i finanzieri sono pervenuti al rinvenimento di ulteriori 122 maioliche decorative della tomba gentilizia “Virgadamo” le quali, unite al materiale già sequestrato tre settimane fa, consentono la ricostruzione dell’intera facciata della sepoltura. I reperti in ceramica settecentesca, fungevano infatti in origine da mosaico ornamentale alla tomba ed erano stati asportati nel corso di un furto avvenuto nei primi anni 2000.

La tomba in questione, quale espressione unica di artigianato locale, era stata tutelata con decreto della sovrintendenza dei beni artistici e culturali di Agrigento poiché ritenuta di interesse storico-artistico ed etnoantropologico.

L’attivita’, coordinata dal procuratore della Repubblica Roberta Buzzolani e dal sostituto procuratore Christian Del Turco, si e’ conclusa così con il sequestro dei reperti in questione e con il deferimento del responsabile per i reati di ricettazione e impossessamento illecito di beni appartenenti allo stato.

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img

Il tuo messaggio è stato inviato con successo

Impossibile inviare