Manca lo psicologo al centro diurno Alzheimer di Sciacca ed e’ impossibile eseguire i test ai pazienti, la segnalazione di un familiare

Hanno letto: 1975

Da circa un mese e mezzo lo psicologo del centro diurno Alzheimer presso il nosocomio saccense non e’ piu’ in servizio e per questo per i pazienti che sono sotto cura dello stesso, e’ impossibile eseguire i test che servono per accertare lo stato di patologie neurodegenerative come appunto l’Alzheimer.

Lo segnala il familiare di un paziente che stanco del non poter accertare il grado della patologia visto che la figura prima in servizio non e’ stata sostituita, ha deciso di rivolgersi alla nostra redazione per segnalare il disservizio.

Una malattia per cui non e’ possibile fare una diagnosi certa, ma durante il suo decorso si può fare solo una diagnosi di Alzheimer “possibile” o “probabile”.

Per questo i medici si avvalgono di diversi test:

esami clinici, come quello del sangue, delle urine o del liquido spinale e
test neuropsicologici per misurare la memoria, la capacità di risolvere problemi, il grado di attenzione, la capacità di contare e di dialogare.

Questi stessi test che permettono anche di poter accertare lo stato, il grado e l’evolversi e senza i quali non si possono neanche poter presentare istanze per altri servizi socio assistenziali. Insomma, un disservizio che complica la vita del paziente e dei suoi familiari e che Giuseppe Turturici ha voluto segnalare.