Nulla di nuovo per la marineria saccense per l’applicazione del Regolamento europeo, torna alta la tensione

Hanno letto: 226

Sono tornati a riunirsi questa mattina la marineria di Sciacca insieme ad alle delazioni di altre marinerie. La situazione che riguarda l’applicazione
del regolamento europeo 982/2019 che dallo scorso 10 luglio impedisce la pesca a strascico in tre aree specifiche del Canale di Sicilia: a est del Banco Avventura, a Ovest del Bacino di Gela e a est del Banco di Malta, non ha registrato alcuna novità dopo le proteste nei mesi estivi che aveva registrato una serie di incontri.

Stamattina, all’ incontro nell’oratorio della chiesa di San Pietro, hanno preso parte anche il sindaco Francesca Valenti, il deputato regionale Michele Catanzaro e il senatore Rino Marinello oltre che i presidenti delle tre cooperative saccensi.

L’assessore regionale alla pesca Edgardo Bandiera aveva incontrato le marinerie siciliane e anche quella saccense prendendo degli impegni specifici, ma la tensione tra pescatori e armatori torna nuovamente tesa e paventano nuove giornate di sciopero e protesta.