Obbligo del green pass, cambiano le regole per accedere al palazzo di giustizia di Sciacca

1588

Obbligo del possesso e dell’esibizione del green pass per l’accesso al palazzo di giustizia di Sciacca. Un provvedimento a firma del Presidente del Tribunale, Antonio Tricoli, e del Procuratore della Repubblica, Roberta Buzzolani, dispone le nuove regole. L’obbligo di esibire il green pass all’ingresso del palazzo di giustizia dall’8 gennaio è esteso a difensori, consulenti, periti e agli altri ausiliari del magistrato estranei all’amministrazione della giustizia e permane per i magistrati professionali ed onorari.

Il provvedimento fa seguito al decreto legge del 7 gennaio scorso sulle misure urgenti per fronteggiare l’emergenza Covid.

Dal primo febbraio e fino alla cessazione dello stato di emergenza tutti i soggetti, ad esclusione dei testimoni e delle altre parti del processo, per accedere al palazzo di giustizia devono essere muniti del green pass. Dal 15 febbraio tutti i soggetti, ad eccezione dei testimoni e delle altre parti del processo, che abbiano compiuto il cinquantesimo anno di età entro il 15 giugno 2022, devono essere muniti del green pass rafforzato. Il provvedimento dispone anche l’intensificazione dei controlli agli ingressi in ordine al possesso delle certificazioni e in specie del super green pass.