Per la riapertura delle Terme di Sciacca Messina ed un gruppo di saccensi si incateneranno domani davanti al palazzo della Regione Siciliana

3637

Un gruppo di cittadini saccensi si ritroveranno a Palermo, domani, alle 10.30, davanti al palazzo della Regione Siciliana, dove si incateneranno per mostrare, in modo eclatante ma pacifico, la stanchezza della comunità saccense privata, ormai da anni, delle sue Terme, la risorsa economica e turistica più importante della città, la cui inattività è causa evidente di crisi economica ed occupazionale oltre che di una mancata opportunità di sviluppo per tutto l’hinterland. L’iniziativa è dell’associazione “#ORA BASTA!” guidata da Ignazio Messina.

Annunciano di volere “infrangere il muro di inerzia che avvolge la questione della riapertura delle Terme saccensi restando incatenati davanti agli uffici regionali finché non verrà spiegato per quali motivi (“reali”!) non si riesce a sbloccare l’iter che porta alla predisposizione di un bando per la ricerca di un acquirente, permanendo ormai da anni in un immobilismo devastante e senza precedenti”.

“#ORA BASTA!” precisa di essere una associazione “apartitica e senza scopo di lucro, che nasce su iniziativa di liberi cittadini, al fine di sbloccare la situazione di degrado economico, sociale e culturale in cui versa la città di Sciacca ed ha come obiettivo primario la riapertura dello stabilimento termale e dell’intero complesso termale”. È presieduta da Ignazio Messina, già sindaco di Sciacca, e composta da un gruppo di tecnici e professionisti che hanno fin da subito messo a disposizione dell’amministrazione comunale saccense e di quella regionale “le loro competenze ai fini dell’attuazione di un programma che porti in breve tempo alla riapertura delle Terme di Sciacca”.