13.7 C
Comune di Sciacca

Plastic Pirates in Sicilia: Studenti alla Scoperta dell’Inquinamento nei Corsi d’Acqua

Pubblicato:

Continua in Sicilia la campagna internazionale “Plastic Pirates – Go Europe!”. Il progetto di citizen science che consiste nel campionamento di rifiuti nei corsi d’acqua al fine di prevenire l’inquinamento degli oceani.

In questa attività sono coinvolte le scuole delle province di Agrigento e Messina. Gli studenti della scuola secondaria di primo grado Garibaldi di Cattolica Eraclea hanno effettuato un campionamento presso un tratto del Fiume Platani, l’IISS Crispi di Ribera presso un tratto del Fiume Magazzolo, mentre l’ITET Leonardo da Vinci e l’Istituto Terzo di Milazzo presso due differenti tratti del Torrente Mela, in zona bastione.

Gli studenti di Cattolica Eraclea, nel tratto del Fiume Platani interessato dal campionamento, hanno ritrovato una grande discarica con rifiuti di ogni genere: vasche da bagno, una bicicletta, divani, un letto, ma anche tanto materiale inerte pericoloso.

Oltre al campionamento dei rifiuti anche un ulteriore campionamento delle eventuali microplastiche contenute nell’acqua attraverso un apposito filtro fornito dai ricercatori del CNR, ente promotore del progetto in Italia.

Il progetto Plastic Pirates proseguirà nella prossima primavera coinvolgendo le stesse scuole negli stessi corsi d’acqua al fine di rilevare le possibili variazioni stagionali e le influenze che determinano sull’andamento dei dati scientifici rilevati in inverno.

Plastic pirates

Articoli correlati

Articoli Recenti

spot_img