Il pm Alessandro Moffa chiude un’altra indagine su droga a Ribera e per alcuni indagati anche per armi

3437

Il sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca Alessandro Moffa poco prima di lasciare la sede giudiziaria saccense per il trasferimento a Reggio Calabria ha disposto la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini a 23 persone, quasi tutte di Ribera. A gran parte degli indagati vengono contestati fatti di droga per vicende relative a un periodo compreso tra il 2014 e il 2015. Un gruppo di palermitani avrebbe fornito a riberesi cocaina e hashish. Ma quella conclusa da Moffa è un’indagine che, per alcuni indagati, riguarda armi. Tra gli indagati riberesi già coinvolti in altre vicende giudiziarie come Rosario Failla, Giuseppe Fallea e Giuseppe Di Giorgi. Adesso gli indagati hanno 20 giorni di tempo per chiedere di essere interrogati o presentare memorie prima della decisione della Procura in merito alla richiesta di rinvio a giudizio.